(+39)  075 782 9595 info@tecnoadsl.it | AREA RISERVATA WEBMAIL
10 aprile 2018

WIRELESS & FIBRA

Wireless, Fibra, Vdsl2, quale tecnologia scegliere?

Tutte le compagnie telefoniche propongono sia ai clienti business che ai privati la connessione mediante fibra ottica, tecnologia che grazie ad una maggiore velocità di trasmissione permette l’accesso a quei contenuti difficilmente fruibili tramite l’ADSL tradizionale.

In Italia, in virtù della conformazione geografica e non solo, ci sono utenti che possono navigare fino a 1Gbits ma anche chi  con difficoltà naviga a soli pochi mega: il fenomeno è denominato digital divide. Ora grazie alle tre tecnologie Wireless TDD, FTTCab (VDSL standard, VDSL2 e VDSL+) ed infine FTTH è possibile sostanzialmente ridurre l’impatto del digital divide e fornire il servizio 30Mega ovunque!

Wireless, è la miglior soluzione al digital divide

Con la tecnologia Hiperlan si può avere accesso alla banda larga 30Mbps senza necessità di un collegamento fisico, utilizzando le onde radio come portante trasmissiva.

Per poter navigare tramite una rete Hiperlan è necessario installare un dispositivo all’esterno dell’abitazione, questo funge da ricevitore e capta il segnale emesso da un’apposita antenna.

Questa modalità di trasmissione riduce il digital divide permettendo una alta velocità di connessione anche in quelle zone non raggiunte ne dall’ADSL ne tanto meno dalla Fibra ottica. Per avere accesso a questo sistema di connessione non è necessario avere una linea telefonica fissa: in questo modo si può navigare ad alta velocità in maniera estremamente flessibile.

La FTTC è la più diffusa in Italia

VDSL 2 (Very-high-bit-rate digital subscriber line 2) è il protocollo utilizzato nelle reti FTTC che a sua volta è l’acronimo di Fiber to the Cabinet, ovvero identifica una connessione in fibra ottica dal nodo di accesso al cabinet (foto accanto) la nuova generazione dell’armadio di strada. Da questo punto è previsto il classico doppino di rame che raggiunge l’abitazione dell’utente finale e quì si presenta il tema delicato riguardante le prestazioni. Perché mentre nell’FTTH di solito vi sono poche sorprese, con il rame di mezzo va un po’ a fortuna. Prima di tutto è caratterizzante la distanza dell’edificio dall’armadio., entro i 250/300 metri i servizi sono ideali, mentre più aumenta la distanza e più degradano.

Non meno importanti sono la qualità del rame (nel tempo riduce le sue qualità trasmissive) e il tipo di impianto che si ha casa, numero di prese e tanti altri piccoli dettagli, ma soprattutto se realizzato con il classico fai da tè sono possibili rischia brutte sorprese.

Su rete FTTC normalmente vengono erogati servizi VDSL2 (very-high-bit-rate digital subscriber line), sono acronimi spaventosi ma semplicemente indicano il tipo di tecnologia impiegata e quindi il tipo di hardware montato nei cabinet. Il VDSL2 è accreditato di una velocità massima teorica di 100 Mbps, il VDSL2 V+ di 300 Mbps. Al solito, le prestazioni reali sono nettamente inferiori. Difficile fare una stima, ma in linea di massima si viaggia circa il 40% in meno.

La "vera" fibra è FTTH

La “vera” fibra, come tutti amano citare, è quella basata su architettura fiber-to-the-home (FTTH), ovvero una rete basata completamente su fibra ottica che idealmente collega le dorsali, centrali e gli appartamenti. 

Al momento questa tecnologia rappresenta il tratto distintivo di Open Fiber (che noleggia solo all’ingrosso), ma è impiegata anche da TIM, Fastweb, Vodafone, Tiscali e Infostrada. Che si tratti di reti proprietarie o noleggiate la sostanza non cambia: le prestazioni sono sempre altissime. Si va da 1 Gbps fino a 300 Mbps in download, a seconda delle offerte.

La fibra ottica è una tecnologia di trasmissione dati che utilizza, al posto del tradizionale doppino telefonico piccoli cavi in fibra vetrosa che permettono diversi vantaggi:

  • alta velocità di trasmissione;
  • efficace trasporto di dati e copertura di grandi distanze;
  • non è influenzata da disturbi elettromagnetici, radiofrequenze o condizioni climatiche;
  • alta resistenza elettrica e buona flessibilità;

Noi abbiamo scelto la soluzione che garantisce più alte prestazioni grazie alla partnership con Open Fiber, vieni a scoprire il nostro servizio Tecnofibra.

Carta dei Servizi|Modulistica|Cookies Policy|Privacy Policy|PEC